Safari 5.1.7

Il famoso browser Apple ora per Windows

  • Vote:
    7,3 (350)
  • Categoria:

    Browser

  • Versione:

    5.1.7

  • Compatibile con:

    Windows 8 / Windows 7 / Windows Vista / Windows XP

  • Lingua:In Italiano
  • Licenza:Gratis
Safari 5.1.7
Safari 4.0
Safari 4.0.4

Safari è un browser che negli anni non ha mai incontrato il favore dell'utenza di cui godono i vari Google Chrome, Internet Explorer e Firefox. Tuttavia, Safari è tecnologicamente molto avanzato e ha dalla sua molti punti a favore potenzialmente capaci di renderlo preferibile ai vari competitors.

Il rapporto fra Safari e la concorrenza: pro e contro

Safari ha la caratteristica preziosa di caricare più velocemente le animazioni realizzate in Flash: ciò determina il fatto che attraverso Safari si possa godere meglio di applicazioni quali YouTube e Vimeo, che sfruttano tale tecnologia. Almeno in questa speciale categoria, Explorer e Chrome arrancano e non stanno al passo. Il browser preferito dalla Mela, inoltre, è il migliore, assieme ad Opera, anche nella gestione del DOM e della tecnologia CSS. Cosa sono? Il Document Object Model ed il linguaggio denominato Cascading Style Sheets, riguardano le informazioni presenti in ogni pagina web ed inserite dai programmatori. Safari è in grado di carpire meglio degli altri queste stringhe riguardanti l'aspetto delle pagine ed è il più efficiente e rapido nel mostrarle e riprodurle in maniera fedele. Safari non teme la concorrenza neanche nella gestione accorta della RAM. Quando si aprono tante schede diverse, Safari gestisce ognuna di queste nel migliore dei modi, utilizzando meno RAM rispetto alla media dei browser. Il peggiore in questa speciale classifica è Firefox, che non si distingue affatto per l'uso parsimonioso della memoria.

Tuttavia, Safari colleziona anche qualche punto a sfavore, rintracciabile in alcuni aspetti legati alla rapidità d'azione. Innanzitutto, bisogna ammettere la scarsa predisposizione di Safari ad eccellere nell'esecuzione dei programmi realizzati tramite tecnologia Java: quest'aspetto spesso si traduce in caricamenti sensibilmente più lenti delle pagine che usano programmi Java. Ma Safari, purtroppo, non brilla neanche nella velocità d'avvio: lo startup risulta particolarmente lento ed imparagonabile a chi ne fa una caratteristica vincente (Chrome e Opera precedono tutta la concorrenza in questa speciale classifica). Safari non si mostra brillante neanche nella corretta gestione delle applicazioni ottenute tramite l'impiego di Silverlight, che talvolta difettano in stabilità.

Le funzioni di cui Safari dispone a differenza della concorrenza

Come la maggior parte dei prodotti curati dalla Apple, Safari possiede delle innovazioni che ne fanno un unicum nel suo campo. Fra le più utili, annoveriamo Safari Reader, una funzione capace di eliminare tutto ciò che potrebbe infastidire durante la lettura di un articolo di giornale, blog o rivista. In pratica, nel momento in cui Safari riconosce un testo, provvede ad eliminarne i contorni superflui. Snap Back, invece, aiuta tutti coloro che sono avvezzi alle ricerche lunghe ed articolate in internet. Questo pulsante riporta immediatamente l'utente alla pagina iniziale della sua personale ricerca, evitando all'interessato di smarrire il filo del discorso. Naturalmente, il punto di Snap Back può essere definito anche manualmente, nel momento in cui si è capitati su una pagina particolarmente interessante e ricca di informazioni. Safari, a differenza di qualsiasi altro concorrente, supporta i CSS3 Web Fonts, utili a visualizzare le pagine web nella maniera precisa nella quale sono state realizzate. Spesso il pc, infatti, quando si imbatte in un sito così ottenuto, per decriptarne il linguaggio, usa altri font, deformandone sensibilmente il progetto iniziale. Il browser, inoltre, se non dovesse riconoscere i font della pagina, provvede a scaricarli dal web rendendoli disponibili alla lettura dei contenuti, che compariranno sullo schermo del pc esattamente come creati dal suo sviluppatore.

Le estensioni di Safari utili ad incrementarne le funzioni

Recentemente, anche Safari ha introdotto i plugin. Installarli è facile e reperirli in rete lo è ancora di più: basterà visitare la pagina ufficiale delle estensioni di Safari.

Fra le altre novità, bisogna segnalare: una maggiore reattività del browser, quando la memoria disponibile diventa scarsa; la risoluzione del bug che spesso era responsabile del blocco delle pagine zoomate attraverso l'impiego del trackpad; la capacità di scaricare sempre la versione più affidabile di Flash Player e di disabilitare tutte quelle prive dei più recenti update di sicurezza.

Tiriamo le somme

Il browser è semplice da usare, è immediato ed è ideale per tutti coloro che navigano soprattutto per diletto e tengono al comfort e alle innovazioni tecniche. Gli utenti più esperti potrebbero lamentare dei limiti nella personalizzazione del browser, oltre che una eccessiva lentezza nel caricare le pagine contenenti Applet Java ed applicazioni che richiedono Silverlight. L'interfaccia di Safari, seppur gradevole e ben strutturata, non è modificabile a proprio piacimento come lo sono quelle di Firefox e Chrome.

Pro

  • Gli articoli vengono evidenziati e privati degli elementi di disturbo
  • L'ultima versione supporta molte estensioni
  • Gestisce ottimamente la tecnologia Flash
  • È il browser ideale per i neofiti della navigazione

Contro

  • La gestione degli Applet Java è lenta e tutt'altro che ottimale
  • L'installazione è lunga
  • Lo startup è sensibilmente meno rapido se paragonato ad altri browser
  • L'interfaccia non è personalizzabile

Safari è un programma per la navigazione in internet (browser web), sviluppato da uno dei colossi mondiali dell'elettronica, la Apple Inc.

È a tutt'oggi uno dei 4 browser più popolari a livello mondiale (insieme a Google Chrome, Internet Explorer Firefox). Costituisce una delle migliori soluzioni per navigare poiché offre soluzioni estremamente semplici da utilizzare, usabili ed davvero interessanti.

È il browser nativo di tutte le macchine Mac, degli smartphone iPhone, dei lettori multimediali iPod e dei tablets iPad. Dal 2007 è stata immessa nel mercato anche una versione di Safari per Windows, molto interessante dal punto di vista tecnico, con attenzione particolare alla sicurezza online (come un'ottima protezione del sistema contro il phishing, la truffa online con la quale dei malintenzionati rubano alcune informazioni personali riservate e molto importanti, come per esempio i dati della carta di credito) e la possibilità di poter scaricare in tutta tranquillità estensioni molto interessanti, scegliendole da un database molto ricco e vario.

Ma quali sono i vantaggi reali che devono convincermi a utilizzare Safari anziché, Google Chrome, Firefox o Internet Explorer?

Vediamo insieme alcune funzionalità di Safari. Innanzitutto la praticità di un programma che permette di ottimizzare le performance relative alla memoria RAM, riuscendo a gestire più finestre o tab aperti contemporaneamente limitando di molto l'utilizzo della memoria, cosa che comporta sicuramente una gestione più snella e veloce delle azioni durante la navigazione.

Con Safari si possono visualizzare in maniera più veloce le animazioni in flash, e quindi molti filmati e video che circolano in rete: la sua è la performance migliore di tutti browser concorrenti, permettendo al browser della Apple di migliorare notevolmente le prestazioni di visualizzazione.

Un altro vantaggio è dato dal fatto che con Safari si può scegliere di visualizzare un contenuto testuale inserito in una pagina in modalità solo testo, "ripulendo" la pagina stessa da tutto ciò che non serve ai fini della lettura dei contenuti proposti come banner pubblicitari, grafica e altre impostazioni superflue. Quindi Safari in un certo senso "intuisce" se la pagina presenta testi e offre all'utente la possibilità di leggere in maniera più chiara. Questa funzionalità è utile soprattuto per chi deve leggere un articolo o un testo su iPhone, poiché permette di sfruttare al meglio la superficie ristretta a sua disposizione.

U'altra opzione molto comoda è il tasto che permette di tornare direttamente alla prima pagina aperta durante una ricerca che magari ha comportato l'apertura di numerosi altri siti, la cosiddetta funzione SnapBack.

In generale possiamo affermare che Safari è un ottimo browser, sia su macchine Mac sia su computer con Windows, poiché in entrambi i casi riesce a dare il meglio di sé e a gestire al meglio tutte le informazioni che via via gli vengono richieste.

Pro

  • Ottimizzazione della Ram
  • migliore lettura dei contenuti in flash
  • Safari reader, che permette di pulire le pagine per leggerle più agevolmente
  • Snapback, per tornare velocemente al punto di partenza
  • Numerose e varie estensioni disponibili

Contro

  • Velocità un po' lenta all'avvio
  • alcuni problemi a gestire Microsoft Silverlight
  • interfaccia di navigazione non personalizzabile

Safari è il browser sviluppato da Apple e come tutti i prodotti di questa casa presenta feature all'avanguardia che di certo renderanno molti utenti più che felici. L'interfaccia è chiara, pulita ed elegante e, anche se per certi versi non si adatta perfettamente al look di Windows, è assolutamente in linea con lo stile di altri programmi come ad esempio iTunes.

Tra le novità più interessanti una menzione la merita Safari Reader che rende più leggibile il contenuto delle pagine web (per esempio di quotidiani o riviste) eliminando elementi grafici e rendendo più chiari i font, i punti di Snapback (impostabili direttamente dall'utente) che consentono di rendere più agevole la funzione torna indietro ed infine la possibilità di vedere le pagine con gli effettivi font con cui sono state create grazie ai CSS3 Web Fonts.

La sicurezza è garantita da apposite caselle che, se attivate, ci avvisano qualora si stia visitando un sito potenzialmente pericoloso, ci inviano una notifica prima di spedire moduli non sicuri e saremo in grado di bloccare le finestre a comparsa.

I punti di forza di Safari sono la gestione di DOM e CSS, una visualizzazione veloce e fluida delle animazioni in Flash (si vedranno per esempio meglio i video di YouTube, Metacafè o Vimeo) ed un'ottima gestione della RAM, consentendoci perciò di avere più tab aperte contemporaneamente.

Per contro non è molto veloce all'avvio, esegue non moltorapidamente, rispetto alla concorrenza, gli Applet Java e non gestisce le applicazioni Silverlight in modo ottimale, soprattutto in relazione ad altri browser.

In definitiva Safari è un buon software, una possibile alternativa a validissimi programmi quali Google Chrome, Firefox, Internet Explorer ed Opera.

Altri programmi da considerare

Screenshots di Safari 5.1.7

Clicca sulle immagini per ingrandirle

Le opinioni degli utenti su Safari